Pillole di chat n°1: consigli per la perfetta chat di assistenza

Iniziamo da oggi le pillole di chat. Cosa sono?
Semplici ed essenziali consigli utili per gestire al meglio la chat di assistenza, sia nella grande che nella piccola azienda.

Prima pillola: non rispondere mai NO in una chat

Come insegniamo ai nostri corsi di formazione, bisogna sempre evitare di rispondere con asserzioni negative.

Mettiamoci nei panni di un cliente. Facciamo finta di essere al ristorante e chiedere se hanno il nostro piatto preferito. Il cameriere risponde «NO, non lo abbiamo.»
Risultato? Sono deluso, mi arrabbio e penso: «Come no? In che razza di posto sono finito?»

Nelle chat di assistenza i sentimenti del cliente sono identici e sta all’operatore prevenire i suoi malumori e tranquillizzarlo.

Evitare di utilizzare il no quando rispondi ai tuoi clienti tramite la chat ti sembra difficile?
Facciamo un po’ di esercizio….

  • Posso pagare con Contrassegno?
    NO → Puo’ pagare con bonifico, carta di credito e…
  • Fornite assistenza per il sito www.sito.it?
    NO → Forniamo assistenza a chi sta usando la nostra chat….
  • Il prodotto XY è ancora disponibile?
    NO → Abbiamo disponibile un prodotto simile ad un prezzo ancor più vantaggioso!

Lo stesso vale per quando vogliamo assicurare al cliente che non c’è nulla di negativo per lui.

Quali sono le altre parole tabù ad inizio frase durante le chat di assistenza?

Se vuoi scoprire altri “trucchi del mestiere” come questo, ti consiglio di dare un’occhiata ai corsi Digital Customer Service!

Federica

Federica

Assistente Web Marketing e customer care LiveHelp®. Specialista in: creatività per la promozione sul Web, seguire lo startup dei clienti LiveHelp®... e scrivere romanzi fantasy!

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - YouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *